Giardinaggio

Quanto spesso e come innaffiare i fiori

Pin
Send
Share
Send
Send


I fiori hanno bisogno di cure regolari. Le irrigazioni correttamente selezionate e pianificate forniscono alla pianta la necessaria nutrizione e le permettono di svilupparsi pienamente. Ma come innaffiare i fiori in modo che non soffrano di abbondanza o mancanza di umidità? In questo articolo puoi trovare la risposta a questa e a molte altre domande sull'annaffiatura dei fiori.

Quanto spesso per innaffiare le piante d'appartamento

Molti coltivatori si chiedono: come innaffiare i fiori al coperto? È abbastanza difficile rispondere a questa domanda, perché molti fattori influenzano la frequenza dell'irrigazione e la loro abbondanza.

  • Tipo di pianta Molte colture, come le palme, richiedono annaffiature abbastanza frequenti, ma ci sono colture che consumano poca acqua. Per un cactus, un'annaffiatura al mese può essere sufficiente, e per un ficus è necessaria un'annaffiatura per tre giorni.
  • La temperatura nella stanza Se innaffi spesso la pianta a basse temperature nella stanza, ad esempio, in inverno, una varietà di malattie fungine può iniziare a svilupparsi. Allo stesso tempo, più caldo nella stanza, più velocemente si verificano i processi metabolici e quindi l'irrigazione sarà molto più frequente.
  • Anche l'umidità nella stanza è di grande importanza. Più l'aria è secca, più l'acqua viene assorbita dalla terra, quindi l'irrigazione viene spesso eseguita. Se l'aria è umida, la pianta riceve l'umidità dal terreno e meno aria fluisce dall'aria e il flusso si riduce - l'irrigazione è ridotta.

Come la pianta segnala una carenza o eccesso di acqua

Interessante! In vasi di ceramica il substrato asciuga sempre più velocemente che nei contenitori di vetro o di plastica!
  • Più luminosa è la luce, più attivo è il processo di fotosintesi e più acqua consuma il fiore. Se c'è poca luce, l'irrigazione è meno frequente.
  • La terra densa può causare ristagni d'acqua e quindi ridurre l'irrigazione. Un terreno sabbioso passa rapidamente acqua, quindi l'irrigazione viene effettuata spesso.
  • Il volume del piatto. Se il vaso viene usato piccolo e il sistema di radici è esteso, l'umidità evapora rapidamente. Per questo motivo, è necessario utilizzare un piatto del volume corretto.
  • Periodo dell'anno Se il periodo di crescita attiva arriva nella stagione calda, allora in inverno è necessario innaffiare la coltura il più raramente possibile - questo è il periodo di riposo. Se lo sviluppo attivo della cultura avviene in inverno, l'irrigazione viene ridotta in estate o in primavera.

Come si può vedere, i tassi di irrigazione sono un indicatore puramente individuale. In un appartamento, le violette e una palma dovranno essere annaffiate a frequenze diverse, perché le condizioni per la loro coltivazione potrebbero essere completamente diverse!

Quale acqua usare

Leggi anche questi articoli.
  • Come annaffiare l'uva
  • Oche del governatore
  • Cosa può e non deve essere dato ai tacchini
  • Festival delle fragole

Innaffia i fiori interni bisogno di tale acqua che non li danneggia.

La temperatura dell'acqua dovrebbe essere + 22 ... +24 gradi

  • La temperatura dell'acqua dovrebbe essere + 22 ... +24 gradi. Se l'acqua è fredda, le foglie cadranno.
  • Idealmente, l'acqua per l'irrigazione viene fatta piovere o scongelata. L'acqua del rubinetto è molto dura. Per usarlo senza danno, devi prima difenderlo, ma non coprire il contenitore con acqua con un coperchio! Quindi il cloro sparirà e l'acqua diventerà adatta all'uso.
Importante: la temperatura dell'acqua dovrebbe essere inferiore di 2-3 gradi rispetto alla temperatura dell'aria nella stanza. Altrimenti, la pianta può rimanere scioccata, le foglie appassiscono e cominciano a cadere.
  • In alcuni casi, l'acqua dovrebbe essere fertilizzata, quindi sarà più utile. Tutti i fertilizzanti sono usati rigorosamente secondo le istruzioni, in modo che il liquido sia nutriente e non dannoso per le colture.

Come innaffiare i fiori al coperto

Ci sono diverse regole che devono essere seguite per garantire che l'irrigazione sia di alta qualità.

  • Prima di irrigare, viene controllata la condizione del terreno. Se è bagnato, non è necessario irrigare.
  • È meglio versare un po 'meno acqua di più. È facile riempire la mancanza di umidità, ma l'eccedenza non può essere rimossa, quindi è importante seguire la misura.
  • A seconda del tipo di pianta, può piacere un sacco o poca acqua. Prima di innaffiare i fiori, devi studiare le loro caratteristiche specifiche.
  • Il microclima della stanza in cui si trova il fiore influenza direttamente l'abbondanza e la frequenza di irrigazione - questo deve essere tenuto in considerazione!

Nella parte inferiore del vaso di fiori ci dovrebbero essere diversi fori per il drenaggio dell'acqua.

Importante! Sul fondo della pentola con un fiore dovrebbero essere presenti diversi fori per il drenaggio.

Le piante d'innaffiatura possono essere tre metodi principali.

  • Annaffiare il vaso è un metodo standard. È desiderabile versare acqua sul bordo delle pareti in modo che non cada sulle foglie e sul punto di crescita della coltura. Questo è particolarmente importante se ci sono fertilizzanti nell'acqua.
  • L'irrigazione superiore viene effettuata mediante aspersione. La pianta viene annaffiata da un annaffiatoio o un'anima. È importante assicurarsi che i getti d'acqua siano sottili, la pressione è debole, altrimenti il ​​terreno sarà lisciviato. Questo metodo di solito non viene utilizzato in inverno perché la temperatura nella stanza si abbassa e la pianta può ammalarsi.
  • L'annaffiatura nella padella viene utilizzata per quelle piante che sono sensibili all'umidità. In questo caso, è necessario versare acqua direttamente nella padella. Attraverso i fori nella pentola, il terreno assorbirà l'umidità, e i fiori interni riceveranno la nutrizione necessaria.

L'abbondanza di irrigazione

Raccomandiamo di leggere i nostri altri articoli.
  • Polline d'api
  • Come piantare i ravanelli nella serra e aprire il terreno
  • Le migliori varietà di angurie
  • Incubatrice di faraone

Quindi, quante volte l'irrigazione dei fiori dipende da molti fattori, quindi in ogni singolo caso le regole saranno diverse. Ma è anche importante sapere quanta acqua versare per non bagnare il terreno.

  • L'irrigazione limitata viene effettuata non più di una volta ogni 2 settimane. In questo caso, il terreno nel piatto dovrebbe asciugarsi sui 2/3. Controllalo con un semplice bastone di legno. L'irrigazione viene effettuata con una piccola quantità d'acqua in modo che non si rovesci nella padella.

L'irrigazione abbondante viene effettuata per tali piante che crescono naturalmente nelle paludi.

Importante: l'irrigazione ristretta è adatta per molte specie di cactus, succulente, drago, piante bulbose.
  • L'irrigazione moderata è necessaria circa 2 volte a settimana, quando lo strato superiore della terra si asciuga mediamente di 1,5 cm. La pianta in questo caso è piena d'acqua in modo che la terra sia completamente inumidita e la crosta terrestre scompaia. L'acqua nella padella non deve essere scaricata in grandi quantità! Tale irrigazione è adatta per piante come begonia, clivia, geranio, arrowroot, gloxinia, fittonia, edera carnosa.
  • L'irrigazione abbondante viene effettuata per tali piante che crescono naturalmente nelle paludi. Prima devi aspettare che la terra sia asciutta, quindi la pianta viene irrigata finché l'acqua non inizia a riempire la padella. Dopodiché, devi attendere che l'acqua in eccesso fuoriesca dal buco nella pentola e poi il liquido dalla padella viene scaricato. Spendi tali annaffiature ogni giorno.

Come innaffiare i fiori con perossido di idrogeno

Come innaffiare i fiori con perossido di idrogeno

Il perossido di idrogeno è spesso usato dai coltivatori professionisti. È in una soluzione all'1% di perossido di idrogeno che si consiglia di immergere i semi per distruggere gli inibitori che impediscono la germinazione.

Spesso utilizzato perossido di idrogeno e per annaffiare i fiori della stanza. Per fare questo, una volta ogni 3-4 giorni, innaffia le piante con una soluzione al 3% per 1.5-2 settimane. In questo caso, le piante sono disinfettate, così come la terra e meno probabilità di ammalarsi.

Come innaffiare i fiori con permanganato di potassio

Il permanganato di potassio è utile perché contiene un'abbondanza di manganese e potassio. Sotto l'azione del manganese, i microrganismi nel terreno aumentano la loro azione. Quindi l'irrigazione con permanganato di potassio è molto utile per i fiori, ma se si innaffiano i fiori al coperto con questa soluzione troppo spesso, può essere dannoso per le piante.

Come innaffiare i fiori con permanganato di potassio

Importante: il permanganato di potassio acidifica la terra, quindi è necessario sapere come innaffiare i fiori con permanganato di potassio, in modo da non danneggiare le colture.

È meglio usare una soluzione di permanganato di potassio per irrigare quelle piante che amano il terreno aspro (begonia, tsiperus, tradescantia, felce, ecc.). Non male per la produzione di primule di permanganato di potassio e anche le violette reagiscono. L'irrigazione viene effettuata con una soluzione debole con una frequenza di 1 volta a settimana per un mese. In inverno, il manganese non è raccomandato.

Come innaffiare i fiori con il tè

Come innaffiare i fiori con il tè

Annaffiatura di fiori con il tè è possibile per i coltivatori di fiori che non amano la medicazione chimica. Il tè naturale per le piante è molto utile, ma è importante che non contenga aromi e che lo zucchero non dovrebbe esserci. Va tenuto presente che questa bevanda rende il terreno acido! Innaffia i fiori hai bisogno di tè 4-7 volte al mese a circa gli stessi intervalli.

È possibile fare la fermentazione del tè nel terreno, ma è interferito con lo strato superiore del terreno, e inoltre è portato in piccole quantità. Se ci sono molte foglie di tè, i moscerini inizieranno ad accumularsi nel terreno.

Come annaffiare i fiori con l'infuso di banana

L'infuso di buccia di banana consente di migliorare la qualità della terra, per arricchirla con il potassio. Per fare questo, tagliare la buccia di banana, asciugarla e coprire con acqua. Per 3 litri di acqua abbastanza pelli di una banana. Il fluido deve essere infuso per 1-3 giorni. Quindi la soluzione viene decantata e utilizzata per l'irrigazione.

Come annaffiare i fiori con l'infuso di banana

Interessante! Se non c'è tempo per preparare l'infuso, puoi bruciare la buccia di banana e usare le ceneri per nutrire le piante semplicemente cospargendole sul terreno. O fai cadere 1-2 pezzetti di buccia in una pentola. Quando marciscono, rilasciano sostanze nutritive nel terreno.

L'infuso di annaffiamento di banana necessita di piante durante la fioritura o prima, ma non in inverno. È importante fare una piccola quantità di liquido sotto la radice. Più di una volta ogni 3 giorni, questa infusione non viene utilizzata!

Come innaffiare i fiori dell'acido succinico

Le compresse di acido ambrato nella stanza fioriscono innaffiate per migliorare la crescita. Dopo aver usato questo fertilizzante, le piante non solo crescono più velocemente, ma sono anche molto meglio in grado di resistere a malattie e parassiti.

Importante: le piante vengono annaffiate solo con una soluzione fresca di acido succinico. Non è possibile preparare questo strumento per uso futuro o per mettere residui in magazzino, perché la miscela preparata perde rapidamente il suo uso.

La soluzione è composta da 1-2 grammi di acido succinico e un litro di acqua. L'acido succinico è prodotto in compresse e si sciolgono male, quindi è consigliabile schiacciarle prima e poi mescolarle con acqua.

È necessario usare compresse di acido succinico non più spesso di una volta al mese, perché il prodotto è molto forte. Grazie a questa soluzione, è possibile migliorare in modo significativo le condizioni di qualsiasi coltura e persino ripristinare un fiore che ha subito gravi stress o malattie.

Guarda il video: Innaffiare le piante. In che modo e quanto spesso? (Agosto 2020).

Pin
Send
Share
Send
Send